fbpx

Uno dei dilemmi che prevale su ogni ristrutturazione nei piani terra, seminterrati e interrati, è la convenienza di creare o no, un isolamento orizzontale per eliminare i problemi di umidità. Vediamo insieme cosa conviene davvero.

Non tutti sanno che gli antichi romani usavano già a loro tempo un isolamento orizzontale per ovviare ai problemi di umidità dal terreno.
Con il passare degli anni anche questa tecnica ha subito un rinnovamento, sia nelle tipologie dei materiali di costruzione che nelle tecniche di esecuzione.

Immagine correlata

SONO DUE LE DOMANDE PORSI :
-Perchè devo avere un isolamento orizzontale?
-Quali benefici mi porta?”.

Bisogna mettere subito in chiaro che l’isolamento orizzontale non è risolutivo per le murature afflitte dall’umidità, ma questa tecnica nasce con lo scopo di creare un vuoto tecnico tra il solaio del piano del pavimento e il terreno,in questo modo si ottiene un isolamento dall’umidità del terreno evitando il degrado e il malessere del piano del fabbricato.

ISOLAMENTO DAL GAS RADON
Un altro vantaggio che si ottiene è l’isolamento dal “RADON”, quale gas radioattivo inodore e incolore causato da alcune rocce terrestri (una delle cause più pericolose tra l’inquinamento da INDOOR citato nel sito del ministero della salute).
Clicca qui per inquinamento da indoor http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_5_1.jsp?lingua=italiano&id=283

 

 

MIGLIORAMENTO DELLA DISPERSIONE TERMICA
Negli ultimi anni l’edilizia ha avuto una maggior sensibilità per quanto riguarda gli aspetti delle prestazioni energetiche degli immobili e su come migliorare il comfort abitativo, sicuramente questo tipo di intervento contribuisce positivamente ad evitare maggiori dispersioni termiche e quindi portare maggior risparmio di denaro, meno consumo di energia e un miglior impatto per l’ambiente.

Efficienza Energetica, Energia, Classe Energetica, Home

VESPAIO AREATO O CHIUSO?
Possiamo determinare che più che un costo è un vero investimento, che attribuisce molti vantaggi, sia in termini di salute, che in termini di miglioramento delle condizioni della struttura e in termini economici, un’ultima precisazione da fare, è che i vespai o isolamenti in orizzontale, raggiungono la loro massima capacità di apportare grandi benefici se vengono ventilati, per ottenere questo bisogna calcolare la giusta capacità di “Tiraggio” e di ricircolo dello scambio d’aria, che deve essere proporzionale rispetto all’area del vuoto tecnico sottostante che si viene a creare.

CONCLUSIONE
In questi anni nei nostri interventi per la diagnosi delle problematiche dell’umidità nei fabbricati,abbiamo rilevato tantissimi vespai, dove era presente una ventilazione  scarsa o  in posizione assolutamente errata, creando col passare del tempo una umidità denominata di saturazione e di conseguenza recando danni al piano del pavimento.